mercoledì 21 dicembre 2016

Il mondo fatato

Fate, folletti, gnomi, nani, streghe e stregoni. Se queste creature vi incuriosiscono ma non avete mai approfondito l'argomento, io ho il libro che fa per voi. Sto parlando del Trattato sulle fate, elfi, gnomi e altre creature fantastiche.





Il curatore del libro è Edouard Brasey che ci dice di aver tradotto una parte di un vecchio manoscritto del 1466, opera del maestro Ismael Mérindol che afferma di essere un Changeling, un figlio delle fate.
A darci tutte le informazioni sul piccolo popolo è proprio Mérindol che ci racconta i suoi natali e le avventure della sua vita. Ai racconti sulle sue vicissitudini si aggiungono gli incontri con le creature magiche che lo istruiscono con nozioni e con tante piccole storielle e leggende.


Grazie a questo libro potrete ritrovarvi con lui su un sentiero magico  nel quale vi saranno presentate e descritte tutte le diverse entità che popolano i quattro elementi. Le nozioni possono essere più o meno tecniche e tutte vi istruiranno al meglio.
Questo trattato è davvero un piccolo gioiello, di facile lettura ma di grande effetto; vi spingerà a volerne sapere sempre di più e vi ritroverete a navigare in Internet alla ricerca di altre informazioni. 



[Puoi acquistare il libro qui]


Le Moire di Scarlet Gothica



"Le fate sono associate all'idea di destino e di sorte, sia buona sia cattiva. Sono della stessa natura delle Parche, tessitrici di vite e di destini care alla mitologia romana. Gli antichi le rappresentavano spesso con in mano fiori, frutti e grappoli d'uva, simboli di abbondanza e prosperità."

venerdì 16 dicembre 2016

Libri sotto l'albero di Natale

Il Natale è alle porte e voi non avete ancora comprato i regali per i vostri amici lettori?

Non vi preoccupate, io sono qui per aiutarvi. Ho infatti scelto per voi cinque titoli che soddisferanno diversi gusti letterari.





Trama:
Sono passati 19 anni dal giorno in cui Harry ha sconfitto "Tu sai chi" ed ora è sposato ed ha tre figli, anche Hermione e Ron si sono sposati ed hanno due figli; in questa ottava storia vedremo i piccoli salire sul treno per Hogwarts ed iniziare il loro viaggio all'interno del mondo magico.
Per loro ci saranno sorprese e sfide come ce n'erano state per gli ormai grandi maghi. Albus (figlio di Harry), Scorpion (figlio di Draco) e Delphi (nipote del padre di Cedric) decidono di cercare una giratempo per poter salvare Cedric ucciso durante il Torneo Tremaghi. L'avventura ha così inizio.

A chi regalarlo:
Questo libro è adatto a tutti quelli che hanno amato la saga di Harry Potter, che l'abbiano letta o conosciuta attraverso gli splendidi film. La magia appassiona grandi e piccoli, è quindi un regalo adatto a tutte le età. Se avete amici che leggono poco ma che non si sono persi la saga al cinema questo è il libro giusto; essendo scritto come un copione teatrale è di facile lettura e può avvicinare i più pigri al mondo magico della fantasia.





Trama:
Vianne Rocher è una pasticcera e la sua specialità è il cioccolato. Vianne è una nomade e insieme a sua figlia Anouk si trasferisce in Lansquenet, un piccolo paesino, dove apre un negozio.
I suoi cioccolatini sono speciali e riesce, grazie a loro, a conquistarsi dei clienti fedelissimi. Ma non tutti la amano in paese, soprattutto il parroco che la ritiene una strega.

A chi regalarlo:
Potete regalarlo a chi ama andare controcorrente, a chi ha bisogno di una piccola spinta per credere in se stesso. Chocolat è un romanzo che parla di differenze, di pregiudizi e di persone che trovano la forza di combattere e di mettersi alla prova. Ovunque andremo ci sarà qualcuno che ci ostacolerà ma non dobbiamo permettergli di vincere.






Trama:
Questo libro è un saggio sugli ipersensibili ed analizza passo dopo passo il loro modo di pensare e di agire, le loro preoccupazioni e le loro ansie. Suggerisce delle strategie di miglioramento e cerca di ridare autostima a delle persone altamente sensibili.

A chi regalarlo:
Potete regalarlo agli amici che si preoccupano molto, che vivono nel passato e che non riescono a prendere decisioni in merito al loro futuro. Gli ipersensibili sono delle persone con delle grandi capacità che nonostante questo non riescono a sfruttare i loro lati positivi.





Trama:
Il libro è ambientato a Pietroburgo nel 1874 ed il protagonista è Jack. Il povero Jack nasce con il cuore ghiacciato e la sua levatrice trova un modo ingegnoso per salvarlo, applica al suo cuore un orologio a cucù. Questo meccanismo lo rende però molto fragile, e lo costringe a stare al riparo dalle emozioni forti. Ma quando l'amore apparirà nella sua vita tutto cambierà.

A chi regalarlo:
E' il regalo perfetto per chi ama le fiabe ma è un po' cresciuto. Regalatelo a chi come Jack ha un cuore gelato bisognoso di un po' di calore che gli dia la voglia di ricominciare a vivere.







Nathaniel Hawthorne-Tutti i racconti

Trama:
Questo volume raccoglie tutti i racconti di Nathaniel Hawthorne, padre della letteratura americana. Famoso per la sua Lettera Scarlatta, Hawthorne riesce attraverso i suoi racconti a liberare al meglio il suo spirito creativo ed il suo linguaggio poetico. I temi trattati sono diversi e i racconti (secondo me) migliori sono quelli che parlano del dono della creatività e dei suoi lati negativi.

A chi regalarlo:
Questi racconti sono adatti a chi ama i classici dell'ottocento e per chi ama scoprire il lato oscuro di ogni cosa. Alcuni racconti fanno concorrenza a quelli di Edgar Allan Poe ed altri invece sono carichi di poesia e di amore per la vita. Il lettore ideale è quello pronto a scoprire le luci e le ombre della scrittura di Hawthorne.

venerdì 2 dicembre 2016

Come un'isola


"La mancanza era tutto ciò che lui intendeva darle, e quel vuoto colmo di sofferenza si riempì di collera."


Trama


Monika M. ci porta, con il suo romanzo, nel mondo del BDSM. La protagonista è Lucrezia, una trentacinquenne che si affida ad un Master perché la aiuti a far riaffiorare dei ricordi di una  vita passata.
Lucrezia è convinta di essere stata una strega in una vita precedente e chiede a Victor (il Master) di torturarla con le stesse tecniche usate dall'inquisizione contro le donne che venivano accusate di stregoneria. Per un mese si trasferirà a casa di Victor il quale potrà disporre completamente di lei.

I temi trattati hanno acceso subito la mia curiosità ed ho letto il libro tutto d'un fiato per addentrarmi in un mondo che conosco davvero poco.
Cosa spinge una persona a volerne dominare un'altra? E cos'è che spinge una persona a voler essere dominata? Quali sono le tecniche usate dal Master per dominare sulla sua "slave"? Come ci si sente nei due ruoli?


"Il potere totale sull'altro è inebriante ed è l'emozione estrema."


L'autrice ci mostra il Master in azione, Victor mette in pratica delle tecniche per cercare di legare a sé Lucrezia. Le torture dovrebbero essere solo un mezzo per aiutarla nella ricerca del suo passato. Ma Victor è un dominatore, il gioco allora inizia a farsi serio.
Monika ci porterà a scoprire cosa si nasconde nella mente dei due protagonisti e ci mostrerà le reazioni di Lucrezia a questo gioco che credeva di poter controllare. 

Il mio parere



Il romanzo è scritto in modo semplice e diretto, si è spinti a continuare la lettura perché si è curiosi di vedere gli sviluppi di questo strano rapporto.

Come un'isola mi ha dato degli spunti su cui riflettere. Mi sono ritrovata a domandarmi se io mi sentissi più vittima o più carnefice e mi sono fatta anche delle domande sui miei legami amorosi. Spesso le donne si lasciano andare alla deriva perché si legano a uomini che non amano altro che sé stessi. Monika ci mostra come si comportano e ci mette in guardia. Credo che quest'ultimo sia un insegnamento di grande importanza.

Nonostante questi lati positivi, credo che manchi qualcosa perché il romanzo sia completo. Alle mie domande ho trovato delle risposte parziali. Avrei voluto che l'autrice si fosse addentrata maggiormente nel mondo del BDSM per svelarcene i segreti; avrei inoltre voluto che il legame di Lucrezia con la stregoneria fosse venuto maggiormente a galla. 

L'idea di base del romanzo è originale ed i personaggi sono ben delineati soprattutto dal punto di vista della loro psicologia, è però un peccato vederli poco "all'opera".
Il romanzo ha un grande potenziale che non è stato sfruttato fino in fondo e che poteva dar vita ad una storia veramente particolare.