domenica 15 maggio 2016

Il mondo dell'altrove

Nei giorni di pioggia si desidera ardentemente essere trasportati in altri luoghi. Io ho scelto di tuffarmi tra le pagine di un libro e mi sono avventurata ne Il mondo dell'altrove di Sabrina Biancu.






Il libro è una raccolta di racconti, per la precisione cinque. 
Il primo, Il ristorante della speranza, è un racconto di Natale ben costruito e per niente scontato, una storia che parla di amicizia e di gratitudine.  Dopo averlo letto ci si sente carichi di buone intenzioni e si ha voglia di scoprire cosa ci riserva il secondo racconto. In Rosy e l'anatroccolo la protagonista è una bambina capricciosa che fa amicizia con un anatroccolo speciale, il quale l'aiuterà a superare le piccole grandi difficoltà del crescere.
Proseguo la mia lettura e mi ritrovo in un giardino pieno di rose che nascondono un lato oscuro, tengono in pugno la vita di una madre che ha perso suo figlio. Tea verrà aiutata da Pietro, un bambino coraggioso che riesce ad infrangere il velo della solitudine che soffocava la vita della donna.
Ne Lo spirito della fonte Desideria ed André scopriranno che la bellezza è qualcosa di molto profondo e che l'apparenza non conta quando c'è l'amore.
L'ultimo racconto è disseminato di polvere stellare, la protagonista è una stella che tenta in tutti i modi di illuminare la vita di Irina. La piccola stellina sceglie di stare accanto ad una donna che non si ama più perché ha avuto una delusione d'amore.

 "Non tutto quello che di bello sappiamo fare è facile da dimostrare."

Questi racconti sono delle storie semplici e forse colpiscono proprio per questo. Ti permettono di guardare il mondo con positività. Riescono a portare il sole anche in un giorno di pioggia.
Sono adatti sia ad un pubblico adulto, perché risvegliano il fanciullo che è in loro, sia ai bambini perché sono molto educativi.

[Puoi acquistare il libro qui]

2 commenti:

Sabrina Biancu ha detto...

Grazie mille Moira,
È una bellissima recensione! 😊
Ti ringrazio del tempo che mi hai dedicato, è sempre un onore quando il mio libro viene letto! :)

Moira ha detto...

di niente :-)

Posta un commento