lunedì 6 marzo 2017

Un battito negli abissi

L'Inferno non è un luogo astratto, l'Inferno è il posto dove finiamo quando proviamo dolore. E se quel dolore deriva dai maltrattamenti subiti da una persona di cui ci fidiamo, l'Inferno diviene un abisso senza fine nel quale scorgere un piccolo bagliore di luce diviene cosa ardua.




Con il romanzo Un battito negli abissi, Antonella Tafanelli cerca  di portare luce.
La protagonista è Margherita, una giovane donna  con un passato fatto di violenze. 
Margherita ha messo la parola fine ad una vita di sofferenze, ma risalire le pareti dell'Inferno non sarà per lei semplice.
Un battito negli abissi è un romanzo nel quale la violenza non ci giunge in modo crudo, quasi non la vediamo. Quello che ci viene mostrato è il cambiamento che lascia nella personalità della protagonista.




Come si comporta una donna che ha subito violenza? Come si rapporta con un uomo?

Sono queste le domande alle quali risponde l'autrice, tutto ciò che Margherita fa è il frutto marcio di un rapporto sbagliato. Margherita è impulsiva ma allo stesso tempo cerca di tenere tutto sotto controllo.


L'uomo con il quale mette alla prova se stessa è Marco. Un affascinante architetto. Su di lui ricadranno tutti i pregiudizi che una donna ferita ha verso chi potrebbe schiacciarla di nuovo.
Ma Marco è un uomo mite, un uomo che non chiede e che sa aspettare. Marco entra nella sua vita in punta di piedi ma ben intenzionato a restarci.


Margherita ha sempre mille dubbi, si piace ma basta poco per farle crollare l'autostima; ha voglia di uscire con l'uomo dal quale è attratta ma il panico l'attanaglia. Il futuro per lei non esiste, è offuscato dal fumo del passato burrascoso nel quale sono bruciate tutte le sue certezze.


"Puoi viaggiare, avere la compagnia giusta,
visitare posti meravigliosi, ma se il tuo cuore non è in pace
non vi sarà orizzonte da contemplare e nel quale perdersi,
perché chi si è perso non si ritrova in nessun spazio,
per quanto ce ne sia. "


Ma quando nell'abisso del cuore un battito risuona è impossibile non sentirne l'eco, è un colpo di tamburo che ti scuote dalla testa ai piedi. Margherita lo sa, e sa che quel colpo ha permesso alla luce di entrare nel suo Inferno e di sciogliere il lago ghiacciato al suo interno.

[Puoi acquistare il libro qui]





0 commenti:

Posta un commento